Yashahime: parte 2 confermata!

Lo spin off tratto dal manga di Inuyasha avrà una seconda stagione!

Durante l'ultimo episodio di Yashahime: Princess Half-Demon (Han'yō no Yasha Hime), lo spin off della serie Inuyasha creata da Rumiko Takahashi, è stata confermata la seconda parte della serie!

Per l'occasione sul sito ufficiale della serie, è stata rilasciata una key visual dove viene mostrata la figlia di Sesshōmaru: Towa Higurashi, che vi ripotiamo di seguito:

La serie di Yashamine è stata presentata in anteprima lo scorso 3 ottobre ed è possibile guardarla sulla piattaforma streaming di Crunchyroll (qui il link). Tra lo staff della produzione della prima stagione troviamo:

Supervisore: Rumiko Takahashi
Regista: Teruo Sato (Aikatsu Stars!)



Sceneggiatore: Katsuyuki Sumisawa (Inuyasha TV, Gundam Wing saga, Zoids ZERO)
Character Design: Yoshahito saga Huyishinuma, City Hunter: Shinjuku Private Eyes, Tales of the Abyss)
Animation Manager: Yoshihito Hishinuma (Inuyasha saga, City Hunter: Shinjuku Private Eyes, Turn A Gundam movies)
Direttore artistico: Shigemi Ikeda (Inuyasha saga, My Hero Academia saga) e Yukiko Maruyama(My Hero Academia saga, One Punch Man)
Musica: Kaoru Wada (Inuyasha saga, D. Gray-man saga, Saint Seiya: The Lost Canvas)

Prima di parlare della trama di Yashimine, vi ricordiamo che sul nostro sito potete trovare anche informazioni su:

La trama di Yashahime

Otto anni dopo gli eventi narrati in Inuyasha, la giovane Towa, prima figlia di Sesshomaru e Rin, viene separata dalla sorella gemella Setsuna e rimane bloccata nell'era moderna, dove viene adottata dalla famiglia del fratello minore di Kagome Higurashi, Sota.

Passati dieci anni il tunnel si riapre e fa ritorno nell'epoca Sengoku, riunendosi  a Setsuna, diventata nel frattempo una sterminatrice di demoni al servizio di Kohaku, il fratello minore di Sango.

Per poter recuperare i ricordi di Setsuna, come vuole Towa, le due sorelle partono all'avventura accompagnate da loro cugina Moroha, la figlia adolescente di Inuyasha e Kagome, anche lei senza memoria dei suoi genitori naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *