Top 7 film più belli mai prodotti dallo Studio Ghibli

In questa nuova classifica settimanale andremo a classificare in una Top 7 i film più belli mai prodotti dallo Studio Ghibli

IMMAGINI

Bentornati in questa nuova classifica settimanale, quest'oggi andremo a classificare in una top 7 film più belli mai prodotti dallo Studio Ghibli. All'interno di questa top non troverete alcun spoiler quindi potete sedervi, analizzarla con comodo e perché no, anche darci una vostra opinione a riguardo!

Prima di iniziare come sempre vi ricordo che con i seguenti link è possibile dare un'occhiata ad altre varie classifiche settimanali:

7. Kiki consegne a domicilio

Kiki servizio a domicilio

Ultimo posto della nostra Top 7 film più belli mai prodotti dallo Studio Ghibli troviamo Kiki consegne a domicilio:

nel romanzo principale dell'opera, quella da cui viene tratto sia la trasposizione animata che il musical, vediamo come protagonista Kiki, una giovane strega simpatica e maldestra.

Come impone la tradizione, compiuti i tredici anni la giovane ragazza deve lasciare la propria dimora in groppa alla sua scopa e a farle compagnia lungo tutto il viaggio ci sarà il suo più fidato amico Jiji, un gattino nero parlante.

Kiki, dopo aver attraversato intemperie ed essersi appisolata per scampare alla pioggia all'interno di un treno, giunge finalmente nella grande città di Koriko, che dopo un breve ma intenso sopralluogo sembra essere a tutti gli effetti la città dei sogni della giovane ragazza.

Il suo compito? riuscire a conquistare la propria indipendenza economica ed emotiva, per questo Kiki si arma di buona volontà e con l'aiuto della magia tira su un'attività di consegne a domicilio che diventerà per lei più di quel che si aspettava, visto le varie sorprese che la città e i cittadini stessi hanno in serbo per lei.

6. I sospiri del mio cuore

i sospiri del mio cuore

La trama che gira intorno a quest'opera segue le vicende di Shizuku Tsukishima, una giovane ragazza che  frequenta le scuole medie e ama leggere libri, soprattutto quelli fantasy.

Un giorno d'estate, Shizuku nota, dalle schede dei libri, che un certo Seiji Amasawa legge prima di lei gli stessi testi che la ragazza prende in prestito in biblioteca. La nostra protagonista comincia così a chiedersi chi sia questo ragazzo e vorrebbe conoscerlo; contemporaneamente, seguendo un gatto, capita in un negozio d'antiquariato, il Chikyuya, dove fa la conoscenza di un giovane di nome Koji Amasawa.

Pur sospettando una parentela con Seiji, Shizuku non gli chiede nulla e intanto, con l'inizio del nuovo anno scolastico, cerca di aiutare l'amica Yuko a dichiararsi a Sugimura, scoprendo, però, che quest'ultimo è interessato a lei. Shizuku scopre anche che Seiji Amasawa è il ragazzo antipatico che ha incontrato un paio di volte, ma, nonostante gli attriti iniziali, finisce per innamorarsene. Crede, tuttavia, di non essere ricambiata, finché Seiji non le si dichiara.

5. Porco Rosso

porco rosso

In quella che Miyazaki Hayao definisce “l’epoca degli idrovolanti”, Marco Pagot è un ex-pilota che si è misteriosamente ritrovato nelle mutate sembianze di un maiale antropomorfo. Con il nome di battaglia di Porco Rosso, vola sui cieli dell’Adriatico a bordo del suo idrovolante vermiglio, sfuggendo al giogo fascista e sbarcando il lunario come cacciatore di taglie.

Ma l’arrivo del pilota americano Curtis, assoldato dai Pirati del Cielo, lo costringerà a nuove battaglie per salvare il proprio onore e quello di una radiosa fanciulla, per la riconquista di un perduto amore e della fiducia nell’umanità.

4. Principessa Mononoke



mononoke

È la storia di Ashitaka, un guerriero Emishi, e della maledizione caduta su di lui dopo che ha salvato il suo villaggio dalla furia di Nume cinghiale, impazzito dall’ira. Destinato a morte certa, il giovane abbandona il villaggio per evitare che il maleficio ricada su tutti gli abitanti.

Durante il suo viaggio per liberarsi dalla maledizione, si ritroverà immischiato in una guerra tra umani e divinità. È qui che incontrerà le due acerrime nemiche Eboshi, la padrona della città del ferro, e San, la principessa spettro. L’umana che cerca di distruggere il bosco delle divinità e la ragazza lupo che cerca di contrastarla.

3. Il castello errante di Howl

Il_castello_errante_di_howl

Siamo giunti al terzo posto di questa Top 7 film più belli mai prodotti dallo Studio Ghibli, e cosa potevamo non mettere se non Il Castello errante di Howl?

La storia segue le vicende della giovane Sophie, 18 anni, la quale lavora senza sosta nella boutique di cappelli che, prima di morire, apparteneva a suo padre. Durante una delle sue rare uscite in città, conosce Howl il Mago.

Howl è molto affascinante, ma non ha molto carattere… Fraintendendo la loro relazione, una strega lancia un maleficio terribile su Sophie e la trasforma in una vecchia di 90 anni. Prostrata, Sophie fugge e vaga nelle terre desolate.

Per puro caso, entra nel Castello Errante di Howl e, nascondendo la sua vera identità, si fa assumere come donna delle pulizie. Questa “vecchia signora”, tanto misteriosa quanto dinamica, riuscirà in breve tempo a dare nuova vita alla vecchia dimora abitata solo da un giovane apprendista, Markl, e da colui che manda avanti il Castello, Calcifer, il demone del fuoco.

Più energica che mai, Sophie compie dei miracoli. Quale favoloso destino la attende? Cosa succederà tra lei e Howl?

2. Una tomba per le lucciole

tomba-delle-lucciole

Giugno 1945, Seconda guerra mondiale. Sejta è un bambino quando deve scappare al rifugio antiaereo insieme al resto degli abitanti del suo villaggio, prendendosi in carico la sorellina Setsuko. Costretto a separarsi dalla madre, mentre il padre è impegnato come ufficiale nella Marina Imperiale Giapponese, Seita è stupito nel vedere che gli aerei non sganciano bombe esplosive ma incendiarie.

Solo quando le case di legno intorno a lui iniziano a bruciare comprende appieno l'azione degli americani. Inizia così la drammatica epopea di due bambini costretti a vagare soli tra le macerie di Kobe, un paese ormai ridotto in cenere. Il loro unico obiettivo è la sopravvivenza. Dal libro è stato tratto nel 1988 l'omonimo film d'animazione di Isao Takahata.

1. La citta incantata

La città incantata

Ad aggiudicarsi la medaglia d'oro di questa Top 7 film più belli mai prodotti dallo Studio Ghibli è La città incatanta!

Chihiro, una bambina di 10 anni, e i suoi genitori stanno traslocando, quando il padre della bambina prende la strada sbagliata. Pensando di aver trovato un parco divertimenti abbandonato il padre si addentra nel complesso per visitarlo, seguito dalla moglie e, a malincuore, da Chihiro.

I tre superano il letto di un fiume in secca e si trovano in una città composta interamente da ristoranti e locali, e su un bancone trovano un ricco buffet.

I genitori si siedono e cominciano a mangiare, pensando di pagare quando si mostrerà qualcuno. Chihiro intanto esplora la zona e trova un grande complesso termale. Un giovane ragazzo, Haku, le ordina di andarsene, ma tornando indietro la bambina scopre che i genitori sono diventati maiali e che non riesce ad attraversare il fiume ormai in piena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *