Tokyo Revengers: il franchise dell’opera si espande

Dopo l'elevato successo ottenuto in patria e non, Tokyo Revengers ha iniziato un'ottima campagna di vendita con svariati gadget da poco annunciati

IMMAGINI

Il frachise di Tokyo Revengers, sta sempre più prendendo piede in Giappone. Da poco abbiamo saputo della mostra d'arte in arrivo nel 2022, e oggi la società giapponese POMMOP ha annunciato una nuova collaborazione con l'opera campione di incassi di Ken Wakui.

La collaborazione vede la POMMOP intenta nella produzione di una linea di cartelloni, che hanno come sfondo: Takemichi HanagakiManjirou SanoKen RyuuguujiKeisuke BajiChifuyo Matsuno, Takashi Mitsuya e Kazutora Hanemiya.



I seguenti "Wallpaper", se così li potremmo definire, riprenderanno le dimensioni naturali dei personaggi, e saranno fissati ad un'altezza di 2 metri e 33 centimetri. La data di lancio di questi nuovi gadget è fissata per dicembre 2021, è saranno vendute a 16.500 yen (127,07 euro).

Di seguito il video, le immagini saranno presenti all'interno della raccolta:

Prima di procedere con l'analisi della trama, come sempre vi ricordo che attraverso i link sottostanti è possibile dare un'occhiata alle varie news giornaliere:

La trama di Tokyo Revengers

Takemichi Hanagaki è un ventiseienne che non ha mai superato il trauma per la morte di Hinata Tachibana, che oltre a essere una sua grande amica era anche stata il suo vero primo amore.

Questo evento lo ha portato a non intraprendere nessun'altra relazione amorosa, e in definitiva a perdere la voglia di vivere, finendo ad alloggiare in uno stabile estremamente malmesso e a svolgere un lavoro che non sopporta.

Dopo essere stato spinto contro un treno in corsa, scopre che invece del suo decesso si è verificato un incredibile viaggio indietro nel tempo, capace di riportarlo a prima della morte di Hinata!

Lo scopo dell'esistenza di Takemichi diventa così proteggere Hinata, pur sapendo che ciò risulterà particolarmente difficile: la ragazza era stata infatti uccisa in seguito a una rappresaglia da alcuni giovani criminali, e l'unico modo per impedire il fatto è diventare più "potente" di loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *