The Quintessential Quintuplets: gioco per PS4 e Switch

Gotōbun no Hanayome e il nuovo progetto per un videogioco dedicato alla serie

Video

Dopo avermi parlato della nuova serie in un nostro precedente articolo e che sarà composta da 12 episodi, trasmessi dal prossimo 7 gennaio, è arrivato il momento di parlarvi di un altro progetto dedicato a The Quintessential Quintuplets:

è stato annunciato dalla software House MAGES che è in fase di sviluppo un nuovo videogioco per PlayStation 4 e Nintendo Switch basato sul lavoro di Negi Haruba intitolato "Gotōbun no Hanayome: Natsu no Omoide mo Gotōbun".

Il gioco, salvo imprevisti, verrà lanciato per il mercato giapponese il prossimo 25 marzo. La storia originale del gioco ha inizio durante le vacanze estive dopo una gita scolastica, con Uesugi intrappolato su un'isola deserta con le cinque gemelle Nakano a causa di un temporale improvviso. Il doppiaggio del gioco sarà affidato allo stesso cast della serie televisiva.

Verrà anche rilasciata una versione Limited Edition, contenente cinque CD bonus, uno per ogni sorella Nakano. Per la presentazione è stato anche creato un video, che vi lasciamo a fine articolo, nella galleria video.

Gotōbun no Hanayome: Natsu no Omoide mo Gotōbun



The Quintessential Quintuplets in breve

Go-Toubun no Hanayome vede come protagonista uno studente delle superiori con degli ottimi voti ma con un carattere asociale e con una famiglia piena di debiti: Fuutaro Uesugi. In una tranquilla giornata di scuola, durante la pausa pranzo conosce una nuova studentessa che si è trasferita da poco nella sua stessa scuola e finisce col litigarci.

Fuutaro intanto riesce a trovare un impiego part-time come insegnate privato, scoprendo che la studentessa a cui dovrà fare da tutor è proprio Ituski Nakano, la stessa ragazza con cui aveva avuto la discussione. Fuutaro scopre ben presto che a prendere ripetizioni non è solo lei ma anche NinoMikuYotsuba e Ichika: le altre quattro gemelle di Itsuki! Le cinque sorelle sono in difficoltà con gli studi, ciascuna con un carattere diverso e a suo modo problematico e non necessariamente ben disposte a vedere il giovane studente come il loro tutor.

VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *