Scopri Giappone – Tokyo: Asakusa

In questo primo appuntamento andremo alla scoperta di Asakusa!

Benvenuti a tutti i lettori di Otakunewsworld, in questo nuova rubrica dedicata ai luoghi da visitare in Giappone. In Scopri Giappone, andremo a vedere, come detto poco fa, i luoghi più importanti che possiamo trovare sparsi per tutto il Giappone; dando anche uno sguardo non solo alle zone ma anche alle principali attrazioni del posto.

Prima di incominciare, vi ricordiamo che gli articoli di Scopri Giappone, verranno pubblicati ogni venerdì alle 15.00! Per questo primo appuntamento andremo a Tokyo, precisamente nel quartiere di Taito: Asakusa.

Come Arrivare ad Asakusa

Prima di tutto, parliamo di come si può raggiungere Asukasa. Il modo migliore è quello di utilizzare le linee metropolitane di Ginza Line (G19 Asakusa – Tokyo Metro) e la Asakusa Line (A18 Asakusa – Toei).

Di seguito ecco la mappa del quartire di Asakusa, insieme sito di google maps che potete consultare per ogni evenienza!

Asakusa in breve

Il quartiere è situato nella parte nord-est della città di Tokyo. Ha come fulcro il tempo Sensō-ji, dedicato alla dea buddista della misericordia: Kannon Sama! E' tra l'altro, il luogo di venerazione più antico che possiamo trovare a Tokyo.

La via principale passa proprio davanti al Kaminarimon, la porta del tuono, dove troviamo anche la Chōchin, l'imponente lanterna di carta rossa. Per quanto riguarda le attrazioni che troviamo lungo la via, si possono notare i ragazzi vestiti nei tradizionali abiti dei portantini, disponibili a trasportare in giro per il quartiere i turisti in risciò. E' possibile anche visitare la Nakamise dori, la strada con negozi di souvenir, vestiti tradizionali, peluche, giocattoli e molto ancora ancora, che immette alla porta Kaminarimon, che conduce al Sensō-ji.

Per quanto riguarda invece le attrazioni culinarie che troviamo sempre nella Nakamise dori, possiamo menzionare i senbei: cracker di riso preparati al momento sulla griglia e insaporiti con salsa di soia; oltre a questo possiamo trovare anche dolci di tutti i tipi, da quelli tradizionali ai lecca lecca a forma di alcuni anime/manga. Da aggiungere anche gli yakisosa e yakitori (pollo alla griglia). La zona vicino al tempio, ospita numerosissime piccole attività commerciali e ristoranti!

A partire dall'agosto del 1981, si celebra il Carnevale della Samba! Ospita inoltre, il ospita il maggior numero di artisti rispetto a qualsiasi altro carnevale celebrato oltre i confini brasiliani, con la manifestazione che viene seguita da quasi mezzo milione di spettatori!

Andiamo ora a elencare le attrattive principali di questo quartiere di Tokyo!

Il tempio Sensō-ji



Orario 06.00 - 17.00
Ingresso Gratuito

Asakusa giappone templio scopri giappone

Il tempio ha subito importanti cambiamenti nel corso nei millenni, grazie anche all'opera di arricchimento e rifinitura edilizia fatta dalla stirpe reale dei Tokugawa (Periodo Edo: 1603-1867), che fece aggiungere il santuario Nishinomiya la porta Torii e attorno ad esso si sviluppò anche la città di Asakusa. Senso-ji divenne a tutti gli effetti il tempio guardiano della dinastia Tokugawa . Il luogo è inoltre adornato da moltissimi alberi di ciliegio che nella stagione primaverile arricchiscono il paesaggio cn un delicato rosa pastello. La struttura accoglie festival e cerimonie religiose della cultura Edo, radunando circa trenta milioni di visitatori l’anno.

Secondo la leggenda, nel 628, nel piccolo villaggio di Asakusa,  Hamanari e Hinokuma Takenari, due fratelli, trovarono una statua della divinità Kannon mentre stavano pescando nel fiume Sumida. Informato il capo del villaggio, decise di costruire un tempio per custodire e venerare la statua. Questa leggenda venne raccontata in tutto il paese e flotte di pellegrini si recarono verso Asakusa per ammirare la statua e pregare la divinità.

Durante la seconda guerra mondiale, il tempio venne distrutto dai bombardamenti e ricostruito come simbolo di rinascita e di pace per il Giappone e i suoi abitanti.

Nakamise-dori

Come detto nei paragrafi precedenti,  la Nakamise dori è la stata principale preferita dai turisti a caccia di souvenir e oggetti antichi. La strada è una delle più vecchie della città, ed è ricca di tradizione e storia; intorno al 1500 la città si stata rapidamente sviluppando e iniziavano ad aumentare i nuovi esercizi e attività nei pressi del tempio: è cosi che ebbe origine la Nakamise dori. Nei suoi 250 metri di strada, potete trovare ogni tipo di merce: dai souvenir alle bambole, dai portafortuna agli oggetti tradizionali. Qui potete provare anche le specialità culinarie giapponesi, come detto poco fa. Le saracinesche dei negozietti sono usate come una sorta di tela e sono decorate con bellissimi disegni raffiguranti scene tradizionali.

Kappabashi-dori

A meno di 10 minuti dal tempio Sensō-ji, possiamo trovare una strada dedicata alla cucina e alla ristorazione giapponese: la Kappabashi-dori. Nei suoi 800 metri di strada, sono presenti circa 170 negozi che vendono tutto quello che serve ad un ristoratore o ad un buon appassionato. Tra le curiosità esposte in vetrina da alcuni negozi, troviamo le riproduzioni in cera dei piatti che sono esposti all'interno dei ristoranti giapponesi. Aspettatevi però prezzi non molto economici (una ciotola di ramen, può costare fino a 10.000 yen).

I negozi, secondo il sito ufficiale, sono generalmente aperti dalle 09.00 alle 17.00 dal lunedì al venerdì. Nel weekend invece, circa il 90% dei negozi sono aperti di sabato, mentre la domenica e i giorni festivi, solo il 30%.

Quando visitate il tempio Sensō-ji, vi ritroverete davanti a questa splendida porta, carica di significato culturale e parte fondamentale di Asakusa.  Quella che vedrete però non è l'originale "porta del tuono" ma una ricostruzione. La struttura venne distrutta più volte dagli incendi e ci sono state numerose ricostruzioni, l'ultima nel 1960. Il nome originale di "porta del tuono" fa riferimento alle due statue che si trovano ai lati che rappresentano Fujin, il Dio del Vento, e Raijin, il Dio del Tuono.

Cos'altro si può visitare?

Ovviamente quelle citate erano solamente le principali attrazioni da visitare, ma Asakusa offre davvero tante altre alternative e luoghi. Se si ha disposizione abbastanza tempo per esplorare il quartiere, si può visitare la Asahi Sky Room, sede della famosa marca di birra giapponese, dove è possibile salire fino al 22° piano per gustare una buona birra con una vista sulla città davvero da mozzafiato. Altra tappa che potrebbe interessare è quella del Parco Sumida, che offre sentieri per passeggiare nel verde e panchine dove rilassarsi; in primavera la fioritura dei ciliegi del parco regala uno spettacolo emozionante. Tra i parchi divertimenti troviamo quello di Hanayashiki, il più antico di tutto il Giappone, costruito nel 1853

Inoltre, se il vostro interesse è quello di visitare musei, potreste trovare interessante anche il Museo dei Tamburi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *