Ryōri dal Giappone – Dorayaki

La ricetta per cucinare degli ottimi Dorayaki, dessert giapponese

Benvenuti come ogni martedì con un nuovo appuntamento dedicato alla cucina giapponese e orientale! Questa settimana vedremo come preparare i Dorayaki, dolci tipici giapponesi.

In molti avranno sicuramente visto questo piatto in tantissimi anime, soprattutto nella serie televisiva di Doraemon! Prima di raccontare la storia del dolce, vi ricordiamo che sul nostro sito potete consultare altre ricette, come:

Storia del Dorayaki

Originariamente, il dorayaki veniva fatto con solo strato e la forma attuale (a due strati) fu introdotta solo nel 1914. Il significato di questa pietanza, deriva dalla parola "dora" che viene tradotto con "gong", probabilmente come la forma dello strumento musicale.

Leggenda vuole che il samurai di nome



Benkei, dimenticò il suo gong a casa di un contadino presso il quale si nascondeva, e che questi lo usò per preparare il primo dorayaki,

La ricetta originale prevede che la pietanza venga farcita con l'Anko, ma al giorno d'oggi, esistono svariati ripieni che vengono utilizzati per la farcitura, come ad esempio cioccolato (o Nutella) oppure con crema di castagne.

Come cucinare i Dorayaki

  • 2 Uova
  • 30 gr Zucchero grezzo (O semolato)
  • 5 gr Miele (1 cucchiaino)
  • 5 gr Lievito per dolci
  • 110 gr Farina (Tipo 00)
  • 5 ml Acqua

Ripieno

  • 150 gr Nutella
  • Ripieno originale: Crema fagioli Azuki (in alternativa)
  1. In una ciotola abbastanza capiente aggiungere le uova e lo zucchero e sbattere con una frusta a mano.

  2. Aggiungere il miele e la farina e continuare a sbattere.

  3. Arrivati a questo punto, sciogliete il lievito in un bicchierino dove precedentemente avete aggiunto i 5gr di acqua. Aggiungete ora anche il lievito nella ciotola.

  4. Una volta che tutti gli ingredienti si sono amalgamati, copritela ciotola con la pellicola e lasciate riposare l’impasto per 30 minuti.

  5. Passati i 30 minuti, potete scaldare la padella per cuocere la pastella precedentemente creata; se utilizzate una padella antiaderente, non c’è bisogno di ungerla, altrimenti utilizzate l’olio di semi per creare uno strato unto.

  6. Aggiungete mezzo mestolo diimpasto e fate cuocerlo a fuoco basso, finchè non si vengono a formare dellebollicine in superficie e a quel punto potete girare il dorayaki.

  7. Quando sono tiepide, potete farcire con la Nutella (o la crema Azuki) Quando sono tiepide potete farcire con 1 cucchiaio abbondante di nutella, richiudere con un’altra frittella pigiando bene lungo i bordi per creare il “sandwich”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating