Otaku Lovers: Rossana – Kodomo no Omocha

Uno sguardo più da vicino alla serie andata in onda su Italia 1 a fine anni '90

Video

Martedì sera equivale ad una cosa: nuovo appuntamento con la rubrica degli anime della nostra infanzia! Questa settimana, l’opera protagonista è Rossana, titolo tradotto dall’originale Kodomo no Omocha (il giocattolo dei bambini).

L'opera Shōjo nasce come serie manga scritta e disegnata da Miho Obana, che venne pubblicata sulla rivista Ribon di proprietà della  Shūeisha per quatro anni, dall'agosto 1994 al novembre 1998.

Nel nostro paese, il manga è edito dalla Dynit e pubblicato per la prima volta dal gennaio 2002 all'agosto 2003.

Dal manga è stato tratto un anime di 102 episodi, trasmesso in Giappone su TV Tokyo tra l'aprile 1996 e il marzo 1998; in Italia è stato trasmesso su Italia 1 dal luglio al novembre 2000. Come sempre, prima di iniziare, vi lasciamo ai nostri precedenti articoli di Otaku Lovers:

Attenzione: in questo articolo non verranno utilizzati i nomi originali, ma solamente quelli che sono stati tradotti nella versione italiana.

La trama di Rossana

Rossana (Sana per gli amici), figlia di una famosa scrittrice pluripremiata, è una ragazza di una undici anni che frequenta le scuole elementari a Tokyo ed è anche una famosa Idol, stella del programma televisivo Evviva l'allegria.

A scuola non manca di far valere le sue idee e mostrare a tutti la sua energia, scontrandosi tutti i giorni con i suoi compagni di scuola maschi: dei bulli che prendono di mira non solo le compagne di Sana ma anche la loro insegnante.

A guidare i bulli della classe è Heric, un ragazzo che nemmeno gli insegnanti sembrano poter gestire. Un giorno con l'aiuto del suo agente, Robby, Sana decide di riportare la calma in classe, minacciando Heric di mostrare a tutti una fotografia che lo ritrae in una situazione compromettente.

Con il passare del tempo, tra Sana ed Heric nasce una buona amicizia e la nostra protagonista scopre il difficile passato del ragazzo e la situazione familiare attuale che è costretto a vivere. Anche Sana però, scoprirà un segreto del suo passato, che ben presto verrà rivelato a tutti.

Kodomo no Omocha in Italia

Visto il successo riscontrato dai capitoli, venne creata una serie animata composta da 102 episodi: la storia viene divisa in due parti, la prima dove viene raccontato l'ultimo anno delle scuole elementari (dall'episodio 1 al 51), mentre la seconda e ultima parte è ambientata quando i protagonisti frequentano le scuole medie (dall'episodio 52 al 102).

In Italia, come anticipato a inizio articolo, l'anime è stato acquistato dalla Mediaset che ha trasmesso per la prima volta la serie su Italia 1 ma con un titolo diverso dall'originale. Il primo episodio venne trasmesso dall'1 luglio 2000 fino al mese di novembre di quello stesso anno, all'interno del famosissimo programma "



Bim Bum Bam"!

Durante l'adattamento italiano, alcuni episodi (dal 95 al 98) sono ordinati in maniera differente rispetto alla versione originale. Inizialmente la serie ha mantenuto il formato originale: 102 episodi da 20 minuti ma con l'enorme successo, nelle repliche successive, vennero rieditati:

70 episodi da 33 minuti. Successivamente ci fu un cambio di rotta e si ritornò al formato originale.

Le censure dell’anime

Una delle prime censure è stata quella del titolo dell'opera (come accadeva spesso) che viene intitolata "Rossana"; il titolo originale viene utilizzato per chiamare il programma in cui Sana è protagonista: Kodomo no Omoha (Il giocattolo dei bambini).

I vari nomi dei personaggi della versione originale vennero cambiati (riportiamo solo quelli princiali):

  • Akito Hayama è il nome originale di Heric Akito
  • Sana Sakurada quello di Rossana Smith
  • Rei Sagami quello del manager Robby
  • Tsuyoshi Ohki prese il nome di Terence
  • Aya Sugita venne cambiato in Alyssa
  • Fuka Matsui diventa Funny
  • Naozumi Kamura prese il nome di Charles
  • Misako Kurata è la madre scrittrice di Rossana chiamata Catherine Smith
  • Babbit il narratore della storia cambiò nome in Bab

Tra le varie censure dell’adattamento italiano, troviamo il rapporto tra Sana e Robby (Rei) visto che la ragazza lo considerava non solo il suo manager ma ancehe il suo fidanzato (e mantenuto); nell’adattamento italiano viene considerato un semplice amico e l’eccessivo attaccamento a Robby, risulta eccessivo nella versione nostrana.

In Italia, non viene utilizzato il termine Idol (comunque poco conosciuto ai tempi) ma viene semplicemente detto che Sana è un’attrice.

Per quanto riguarda gli eventi dei primi episodi/capitoli, quando Heric (Akito) ricattava gli insegnanti, le foto non ritraevano i due mentre si baciavano, ma, come si lascia intendere, in un vero e proprio rapporto sessuale avuto in un’aula della scuola.

Sempre parlando di Heric, nella versione originale la sorella chiama il ragazzo “figlio del diavolo” (Akuma no ko) un’espressione molto più dura rispetto a quello della versione italiana: “Diavoletto”.

Nella seconda serie, vediamo che Sana si rifiuta di girare una scena in cui deve chiamare “Diavoletto” qualcuno, perché quel termine gli ricorda le sofferenze di Heric; nella versione giapponese, questa scena assume un tono molto più pesante.

Tra le scene tagliate ne troviamo una che è sicuramente una di quelle più conosciute: Sana affronta Heric nel parco e gli chiede cosa lo tormenta e il ragazzo dice che la sua vita è sempre stata un inferno e che se lei volesse davvero aiutarlo, avrebbe dovuto ucciderlo e così Heric le porge un coltello!

Sconvolta da questa freddezza, prende il coltello e lo conficca nell’albero alle spalle di Heric, fuggendo poi in lacrime per la situazione estrema in cui si era trovata.

Nella versione italiana, tutta questa scena viene censurata, anche se è visibile a destra il coltello conficcato nell’albero e la mano di Sana che lo tiene per il manico. Il taglio di questa scena ha comportato però nell’adattamento italiano delle modifiche nell’episodio successivo, con tagli e dialoghi cambiati, nel quale Sana segue Heric per paura che possa suicidarsi.

Vengono censurate le scene in cui Heric passa la mano sulla schiena di Sana per vedere se porta il reggiseno, schernendola puntualmente per essere ancora piatta;

La madre di Sana aveva solamente 14 anni quando abbandonò sua figlia in un parco per non doverla crescerla e la storia dell'incidente e la perdita di memoria sono stati aggiunti solamente nell'adattamento italiano.

Nell'anime originale il padre di Terence (Tsuyoshi) picchia il figlio ma in Italia è solo sottointeso; mentre in uno dei primi episodi Rossana salva Marine (Mami Suzuki) da Heric e la sua banda: nella versione giapponese le mettono la testa sott’acqua minacciandola di farla affogare., mentre nella nostra versione vediamo Marine in acqua.

Il finale di Kodomo no Omocha

Shota Nakao (Nakao) in preda ad una crisi di nervi, vuole morire insieme al suo amico Heric, quest'ultimo però si oppone alla macrabra proposta e così Nakao si lancia contro di lui pugnalandolo al braccio e provocandogli successivamente una profonda ferita alla mano.

In seguito a una emorragia Heric finisce in ospedale e perde coscienza; svegliandosi scopre che la sua mano è paralizzata! Quando la situazione migliora però Sana e Heric decisono di mettersi insieme anche se la loro felicità dura poco: il padre di Heric vuole trasferirsi a Los Angeles.

Traumatizzata dalla notizia, Sana sviluppa una rara patologia chiamata "La malattia della bambola" che impedisce qualunque espressione facciale. Durante una fuga d'amore, Heric riesce a guarisce la ragazza mettendosi a piangere per la prima volta davanti a Sana.

Viene svelato il motivo del trasferimento: il padre ha scoperto che in quella città vive un dottore capace di curare il figlio. La giovane, allora, sollecita il ragazzo a partire e i due si salutano promettendo di mantenere la relazione a distanza.

Una volta tornato in Giappone, i due si incontrano (anche se non hanno mai smesso di stare insieme, nonostante il rapporto si affievolisca, visti i loro troppi impegni),  la sua mano è guarita e ha ottenuto la cintura nera di karate, mentre la protagonista gestisce uno sportello d’ascolto radiofonico.

Il finale anime di Rossana

La conclusione della versione anime è differente da quella che abbiamo raccontato nel paragrafo precedente:

Anche qui vediamo il personaggio di Nakao che tenta il suicidio in aula della scuola ma questi fallisce e il ragazzo si riprende, per la gioia del suo amico Heric.

I due protagonisti invece, dopo aver aiutato l’amico a tornare in salute, si scambiano un bacio sul terrazzo della scuola e si fanno una promessa: se il giovane dovesse ottenere la cintura nera di karate la coppia potrà rivelarsi i suoi veri sentimenti.

Rossana - Deep Clear

Per festeggiare i 20 anni di carriera dell'autrice, venne creato un breve manga dove viene raccontato cosa è successo ai nostri protagonisti di Kodomo no Omocha!

Sana ed Heric si sono sposati e stanno per avere una figlia.

Sana ormai 26enne, per un ruolo da protagonista in un film, inizia a frequentare l'agenzia investigativa “Office S” e la detective Shuri Otokawa (protagonista di Honey Bitter, altra opera della mangaka).

Durante questo training si rende conto che l’attrice ha qualcosa che la preoccupa ed i suoi sospetti vengono confermati quando il manager Robbie le chiede di indagare in incognito sul marito!

Inoltre in Deep Clear si scoprirà un sorprendente dettaglio sull’eterno rivale in amore di Heric: Charles.

VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *