Vampire Knight

La recensione del manga scritto da Matsuri Hino tra vampiri e intrecci amorosi

Terminata

Dove acquistarlo

Vampiri e atmosfere gotiche sono tra le vostre cose preferite? Allora ecco un'opera che non potete assolutamente perdere: Vampire Knight! Eccoci ritrovati in questa nuova recensione manga, che ricordiamo è sempre il giovedì sera alle 21.30!

Vampire Knight è un manga Shōjo ideato e disegnato da Matsuri Hino, che è stato serializzato in Giappone sulla rivista LaLa di proprietà della casa editrice Hakusensha, a partire dal novembre 2004. L'opera è composta da un totale di 19 volumi, editi successivamente in Italia grazie alla Planet Manga e arrivati nel nostro paese due anni più tardi, nel 2006.

Dal successo del manga, è stato poi creato un adattamento animato composto da 2 stagioni (con un totale di 26 episodi, 13 a serie per la precisione), ancora disponibili sulla piattaforma di Netflix.

Successivamente, l’autrice in collaborazione con Auna Fujisaki ha deciso di pubblicare due romanzi ispirati alla saga non strettamente legati alla storia originale nel 2008:

  1. Vampire Knight: Ice Blue No Tsumi (Vampire Knight: Il cavaliere vampiro: il peccato del ghiaccio blu)
  2. Vampire Knight: Noir’s Trap (Vampire Knight: Il cavaliere vampiro: la trappola del ghiaccio nero)

Prima di parlavi della trama di Vampire Knight, ecco altre interessanti recensioni manga che potete trovare sul nostro sito:

La trama di Vampire Knight

La storia è ambientata nella



Cross Academy, una prestigiosa scuola privata con un’ insolita struttura delle classi. Gli studenti sono divisi fra: la Day Class, che è composta da normali studenti (umani) che svolgono le loro lezioni di giorno, e la Night Class, un’élite di geni bellissimi, che in verità sono vampiri.

Le uniche persone a conoscenza del segreto della Night Class sono il preside i due “Guardian” Yuki Cross, e Zero Kiriyū, che mantengono il controllo ad ogni cambio dell’ora per assicurare una convivenza pacifica fra le due classi.

Da qui in avanti tuttavia, comincerà una serie di svariati intrighi, misteri e soprattutto cambiamenti che sconvolgeranno i nostri protagonisti cosi come il lettore stesso fino alla fine del manga, dove in qualche modo combaceranno tutti i pezzi mancanti di questo stravagante puzzle.

Sguardo Approfondito

Dopo avervi spiegato in breve linee la trama, passiamo ad analizzare fin da subito i tre protagonisti dell'opera:

Yuki venne salvata dal nobile Kaname Kuran quando era piccola, dopo l’attacco di un vampiro di livello E rimanendo orfana di entrambi i genitori. Inizialmente priva di memoria dei suoi primi cinque anni di vita, si presenta come una ragazza tenera, fragile, svampita, simpatica e a volte al quanto infantile.

Durante il corso della storia è possibile notare la frequente presenza di due ragazzi fondamentali: il famoso Kaname Kuran e il misterioso Zero Kiryu; figure alle quali attribuisce pari importanza seppur in modo diverso l’una dall’altra.

Entrambi diventano per lei due punti fermi, e consapevole del fatto che l’importanza a loro attribuita viene ricambiata ricrea in questo scambio ciò che le è stato negato dalla vita: il primo contesto sociale con cui ci si ritrova a interagire… ovvero la famiglia.

Le tavole delle varie pagine sono fatte molto bene, il chiaroscuro è perfetto per questo genere di storie che rende molto lo stile gotico.

Ogni carattere è curato nei minimi dettagli e i personaggi sono caratterizzati da una grande profondità. Il tratto è preciso e molto incisivo: i protagonisti, infatti, spesso e volentieri sono in grado di comunicare i propri tormenti d’animo, attraverso semplici espressioni.

L’autrice d’altronde, ha il pregio di raffigurare i suoi personaggi avvolti da un’affascinante sensualità. I vampire per l’appunto, di solito sono rappresentati come creature tanto affascinanti quanto dannate. Perciò talvolta anche le scene più drammatiche, crude, ad alto tasso di violenza, sono stemperate dal fascino e dalla seducente voluttuosità che pervade le immagini.

Cosa ne pensiamo di Vampire Knight

Arrivati al paragrafo conclusivo della nostra recensione manga, possiamo solo dire che le atmosfere gotiche, la sensualità e gli intrighi, sono gli ingredienti più fondamentali e importanti di quest'opera davvero superba, che è pronta ad affascinare ogni lettore, anche grazie allo splendido tratto della mangaka Matsuri Hino.

Da vera fan del manga, avendo letto tutti i volumi posso dire con assoluta onestà che Vampire Knight ha davvero una trama originale; inoltre ci troviamo di fronte a vampiri del tutto diversi dall’immagine comune che solitamente si accomunano ad di essi.

Queste creature notturne infatti, sono più umane di quanto sembri sia fisicamente che psicologicamente (non bruciano al sole, non bevono solo sangue, non dormono nelle bare e non tutti hanno poteri straordinari).

Gran parte della storia si concentra sull'umanità di queste "bestie assetate di sangue". Consigliamo l'opera a chi adora il mistero, atmosfere lugubri, drammaticità, amore e anche un pizzico di fantasia.

L’atmosfera misteriosa che si nota subito dal primo all’ultimo volume è in grado di incuriosire lo spettatore e di spronarlo alla lettura.

Vampire knight è stato uno dei primi manga letti all’età di 11 anni e che ha segnato la mia adolescenza, catapultandomi nel fantastico mondo dei manga.

Amo questi generi e per diversi anni è stato un chiodo fisso per ogni ricorrenza, dimostrandosi tutt’oggi una storia originalmente stupefacente, che rileggerei senza mai annoiarmi.

Dove acquistarlo

Editore
Hakusensha
Editore in Italia
Planet Manga
Autori
Matsuri Hino

Nazionalità:
Giapponese
Numero volumi:
19
Data pubblicazione:
24/11/2004
Data pubblicazione in Italia:
16/11/2006

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *