Bugie d’aprile – Shigatsu wa kimi no uso

Passione per la musica, amori che nascono da uno sguardo e paure da superare: tutto questo è Bugie d'aprile

Terminata

Dove acquistarlo

Che la musica sia un rimedio per il cuore, non è una novità, ma farne un perno centrale in un'opera a fumetti come quella Bugie d'aprile, conosciuto anche con il titolo originale di Shigatsu wa kimi no uso, non è sicuramente facile!

Shigatsu wa kimi no uso è un manga scritto e disegnato da Naoshi Arakawa, che è stato serializzato sulla rivista Monthly Shōnen Magazine della casa editrice Kōdansha, a partire dal 6 aprile 2011. L'opera è stata poi successivamente raccolta in 11 tankōbon, pubblicata sempre dalla stessa casa editrice.

Come in molti sapranno, il successo dell'opera è dovuto anche all'adattamento animato prodotto dalla A-1 Picture, trasmesso nel contenitore noitaminA di Fuji TV tra il 9 ottobre 2014 e il 19 marzo 2015.

In Italia il manga è edito grazie alla casa editrice Star Comics, che ha stampato l'opera nel 2017.

Prima di lasciarvi alla trama dell'opera, ricordiamo che sul nostro sito avete l'opportunità di leggere altre interessanti recensioni manga



, come ad esempio:

La trama di Bugie d'aprile

Da bambino Kōsei Arima era un prodigio del pianoforte molto famoso tra tutti gli altri musicisti di giovane età.

Tuttavia, dopo la morte della madre, che era stata anche la sua severa insegnante di musica, Kōsei subì un trauma psicologico talmente duro che durante un'esibizione non riuscì più a sentire il suono del suo stesso pianoforte, sebbene il suo udito fosse perfettamente funzionante.

Finché un giorno una ragazza riesce a cambiargli la vita in modo del tutto inaspettato. Kaori Miyazono, una bella violinista dallo spirito libero il cui modo di suonare riflette la sua personalità, aiuta infatti Kōsei a tornare nel mondo della musica, facendolo allontanare però dallo stile rigido a cui era abituato.

Sguardo Approfondito

Naoshi Arakawa in Bugie d'aprile riesce a coinvolgere e e colpire il lettore emotivamente anche con alcuni colpi di scena, per alcuni inaspettati.

La trama dell'opera ha delle buone basi di partenza l'evoluzione dei personaggi si vede chiaramente; un ottimo lavoro che tocca i punti giusti senza perdersi con allungamenti di trama.

I personaggi principali di  Shigatsu wa kimi no uso, anche senza una troppa attenta analisi, sono praticamente gli opposti: Kōsei è un ragazzo apatico, metodico e che segue gli schemi (o gli spartiti) con una cura impressionante, mentre Kaori è una ragazza piena di vita, espansiva per quanto riguarda i suoi sentimenti e che non deve seguire gli schemi incondizionatamente.

Ed è proprio questa loro particolarità che fa amare/odiare i loro personaggi e il modo in cui la storia di sviluppa intorno ai loro dubbi o prese di posizione. Si sarebbe potuto caratterizzare meglio alcuni personaggi secondari, ma nel complesso riescono ad essere tutti caratterialmente riconoscibili.

Forse il problema principale di un'opera come questa, è la rappresentazione musicale, visto che la storia ruota intorno proprio alla musica. Arakawa però, riesce nei momenti più difficili a spostare l'attenzione dalla musica ai personaggi, e la "perdita del suono" riesce ad essere compensata.

Per questo motivo, consigliamo la versione animata se siete appassionati di quel genere di musica o se volete semplicemente un elemento aggiuntivo all'opera.

Concludendo questo paragrafo, non si può evitare di parlare del finale, che fino all'ultimo da al lettore una speranza e che pensa sempre che le cose volgeranno per il meglio dei due protagonisti.

Cosa ne pensiamo di Shigatsu wa kimi no Uso

Siamo arrivi al paragrafo conclusivo di questa recensione manga dove diamo le ultime considerazioni dell'opera.

Cosa possiamo dire su Bugie d'aprile? È sicuramente un manga che merita di essere letto, sia per la storia che per i temi trattati durante il corso dei vari volumi e capitoli. Consiglio la lettura a tutti quegli appassionati che cercano una storia che sappiamo colpire, e che riesce a lasciare un bel messaggio finale.

Sicuramente il finale dell'opera vi lascerà un leggero vuoto dentro,  ma dopo un paio di giorni forse riuscirete a riprendervi (lo spero per voi).

Naoshi Arakawa in quest'opera è riuscita a smuovere le emozioni di tanti, troppi lettori ed è per questo motivo che merita di essere letta.

Dove acquistarlo

Editore
Kōdansha
Editore in Italia
Star Comics
Autori
Naoshi Arakawa

Nazionalità:
Giapponese
Numero volumi:
11
Data pubblicazione:
06/04/2011
Data pubblicazione in Italia:
04/01/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *