Deprecated: wp_make_content_images_responsive è deprecata dalla versione 5.5.0! Al suo posto utilizza wp_filter_content_tags(). in /home/customer/www/otakunewsworld.com/public_html/wp-includes/functions.php on line 5083

A Silent Voice

Una storia commovente, che fa riflettere su alcuni valori della società

Terminata


Notice: Undefined variable: galleria_video in /home/customer/www/otakunewsworld.com/public_html/wp-content/themes/newscard-child/template-parts/content-recensioni-manga.php on line 175
Dove acquistarlo

Per la nostra recensione settimanale, vogliamo parlarvi dell’opera scritta e disegnata da Yoshitoki Ōima: "Koe no Katachi", che in molti di voi avranno sentito nominare come il più conosciuto A silent voice.

Il manga è stato pubblicato su Weekly Shōnen Magazine nel 2013. Visto il successo, i capitoli sono stati poi raccolti in una raccolta di 7 tankōbon; in Italia i diritti sono stati acquistati dalla casa editrice Star Comics.

Dal manga è stato anche creato un lungometraggio, uscito in tutte le sale cinematografiche giapponesi nel 2016. L'opera, è stato premiato come miglior manga esordiente e nel marzo 2014, i primi tre volumi hanno venduto (in Giappone) 700.000 copie.

Ha inoltre vinto il Comic Natalie Grand Prix nel 2014 e classificandosi prima nella categoria shōnen della guida Kono manga ga sugoi della Takarajimasha nel 2015. Prima di parlare della trama, ecco alcune nostre vecchie recensioni:



La trama di A silent Voice

Shōya Ishida, bambino di 11 anni che una normalissima vita come tutti gli altri bambini della sua età: va a scuola, ha molti amici e una famiglia. Durante un tranquillo giorno scolastico, arriva una nuova compagna: Shōko Nishimiya, una bambina sorda che comunica solamente scrivendo su un quaderno.

All’inizio, Shōko sembra venire accettata dai sui compagni, ma giorno dopo giorno comincia a essere vittima di bullismo, soprattutto da parte di Shōya, che le rompe svariati e costosi apparecchi acustici. Tutto questo accompagnato dall’indifferenza della classe.

La madre di Shōko alla fine scopre gli atti di bullismo e le fa cambiare scuola, mentre Shōya viene indicato dai compagni come l'unico responsabile di quegli eventi.

Da quel momento la vita del ragazzo inizia a cambiare: viene isolato e maltrattato a sua volta da quelli che erano i suoi amici e inizia anche a chiudersi in se stesso. Questa sua fama lo accompagnerà fino alle superiori, spingendolo quasi al suicidio.

Profondamente pentito di quel che fece a Shōko, decide finalmente di andare a trovarla nella sua scuola superiore per chiederle perdono, con la volontà di iniziare il suo percorso di redenzione per gli errori del passato.

L'evolversi della trama

Koe no Katachi è senza ombra di dubbio una di quelle opere che prima o poi andrebbero lette; i temi trattati risultano essere sempre attuali purtroppo, e il modo in cui vengono inseriti nell’evolversi della storia sono perfetti.

Anche se rientra nel genere Shōnen, tenete presente che state leggendo comunque un’opera molto matura, e potreste considerarla come un Seinen.

Ōima capitolo dopo capitolo riesce a far riflettere il lettore, che si pone alcune domande importanti e che si può facilmente rispecchiare in questa storia, perché chi più chi meno purtroppo, nel periodo scolastico è stato il bullo di turno o la vittima.

Nello specifico, senza molto spoilerare, ci viene raccontato quanto può essere difficile vivere in un ambiente scolastico dove i tuoi stessi “compagni di classe” non fanno altro che prendersela con te e dove essere “diverso” dagli altri, funge da pretesto e da giustificazione per essere presa di mira!

Tutta la storia ruota intorno ai due protagonisti che hanno un background davvero ben sviluppato e che sono accompagni da alcuni personaggi secondari, che si intrecciano perfettamente nel racconto, anche se la loro caratterizzazione a dire il vero, sarebbe potuta essere leggermente migliore.

Per quanto riguarda il livello tecnico, niente da ridire assolutamente, ogni singola tavola è molto curata e pulita.

Cosa ne pensiamo di A silent Voice

A Silent Voice risulta essere una di quelle opere che andrebbero lette almeno una volta nella vita. Come abbiamo detto anche precedentemente, nel 2016 è uscito il lungometraggio animato che però si differenzia dalla sua controparte cartacea:

il finale è diverso e potrebbe dare un’interpretazione diversa rispetto al manga; anche alcuni avvenimenti non sono molto chiari e alcune scene vengono tagliate, lasciando lo spettatore con qualche dubbio.

Vogliamo precisare però, che anche il film meriterebbe di essere visto, anche se per queste scelte, perde alcuni punti.

Per concludere, se si cerca qualcosa con temi sempre attuali, che riesce a “intrappolare” il lettore nella lettura, A Silent Voice è uno di quei manga da non farvi scappare!

Dove acquistarlo

Editore
Kōdansha
Editore in Italia
Star Comics
Autori
Yoshitoki Ōima

Nazionalità:
Giapponese
Numero volumi:
7
Data pubblicazione:
07/08/2013
Data pubblicazione in Italia:
07/05/2015


Notice: Undefined variable: stagioni_episodi in /home/customer/www/otakunewsworld.com/public_html/wp-content/themes/newscard-child/template-parts/content-recensioni-manga.php on line 495

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *