Violet Evergarden

Dopo la fine della guerra, Violet cerca lavoro. Spaventata e priva di emozioni scriverà lettere per gli altri durante la ricerca di se stessa

In corso

Come vederlo Dove acquistarlo

Bentornati a questo nuovo sabato dove parleremo della serie anime di Violet Evergarden. L'opera nasce inizialmente come serie di light novel, scritta da Kana Akatsuki e illustrata da Akiko Takase.

L'adattamento animato, prodotto dalla Kyoto Animation, che ha anche pubblicato la serie di romanzi leggeri, è stata prodotto nel 2018 e mandata in onda durante la stagione invernale di quell'anno, precisamente il 10 gennaio 2018.

La serie viene distribuita in simulcast in tutto il mondo sulla nota piattaforma streaming di Netflix a partire dal giorno successivo, anche in versione doppiata.

Violet Evergarden comprende anche due film animati:

  1. Violet Evergarden: Eternity and the Auto Memory Doll (ヴァイオレット・エヴァーガーデン 外伝 -永遠と自動手記人形- Violet Evergarden Gaiden: Eien to Jidou Shuki Ningyou)
  2. Gekijō-ban - Vaioretto Evāgāden (劇場版 ヴァイオレット・エヴァーガーデン - Violet Evergarden: The Movie)

Il primo, è stato rilasciato nelle sale cinematografiche giapponesi nel settembre 2019



ed è stato distribuito in tutto il mondo da Netflix il 2 aprile 2020. Il secondo film invece, annunciato per gennaio 2020 è stato poi posticipato il 18 settembre 2020 (causa COVID-19) e Netflix ha aggiunto il film recentemente (13 ottobre 2021).

Prima di lasciarvi alla trama dell'opera, vi ricordiamo che sul nostro sito abbiamo recensito anche:

Non dimenticate inoltre, che potete rimanere sempre aggiornati su quello che succede nel mondo anime e manga, seguendoci anche su: Facebook Instagram.

La trama di Violet Evergarden

La storia vede come protagonista Violet, un’orfana che, rapita dall’esercito del Leidenschaftlich, trascorre tutta la sua adolescenza sui campi di battaglia e non avendo visto altro che morte e distruzione per tutta la sua vita, diventa incapace di provare sentimenti.

Con la fine della guerra, viene reintegrata tra i civili grazie anche a un suo vecchio commilitone che l’assume nella sua società di scrittura e spedizione di lettere lavorando come bambola di scrittura automatica.

Sguardo approfondito

Passiamo ora ad analizzare più nel dettaglio l'intera serie tv di Violet Evergarden, partendo come sempre, dalla trama e dalla sua evoluzione.

L'incipit di base utilizzato per far evolvere la storia è la fine della guerra che ha sparso distruzione e morte per moltissimi anni; con la sua fine tutti gli abitanti della regione hanno solamente voglia di iniziare un futuro fatto di speranza e voglia di continuare questa pace.

Con l'andare avanti degli episodi, la trama si articola in episodi che hanno la parvenza di essere autoconclusivi, ma che in realtà riescono ad aggiungere un "tassello in più al puzzle", e si riesce successivamente a dare un senso più logico al tutto.

Una storia commovente, fatta di momenti e di episodi che una volta visti, non possono fare a meno di rimanere nella testa e nel cuore dello spettatore, e sfidiamo chiunque a non ricordarsi almeno un episodio che l'abbia scosso emotivamente. In Violet Evergarden non mancheranno momenti quasi divertenti che spezzano anche la serietà dell'opera.

Non c'è bisogno di un'attenta analisi per capire che è un'opera molto introspettiva, che scava nella mente della protagonista, usata per tutto il periodo della guerra come un'arma e nient'altro, facendo passare in secondo piano il semplice fatto che prima di tutte lei sia una persona.

Partendo dalla premessa che Violet non riesca a capire i proprio sentimenti, riusciamo a vedere un'evoluzione del personaggio in solamente tredici episodi, e su questo la sceneggiatura è riuscita a fare un buonissimo lavoro.

Come sempre, la Kyoto Animation riesce a rendere l'animazione dei suoi prodotti eccezionale, e su questo si può solamente alzare le mani, e vedere come anche i dettagli sono pensati con cura.

Spostando la nostra attenzione sui personaggi secondari dell'opera, quelli ricorrenti (come ad esempio i suoi colleghi) oppure i personaggi che fanno da apripista alla trama dell'episodio, c'è da mettere in considerazione che sarebbero potuti essere più "incisivi", e alcune volte il loro background non è molto approfondito.

Cosa ne pensiamo di Violet Evergarden

Arrivati a questo punto, tiriamo le somme conclusive sulla serie animata di Violet Evergarden.

Prima di tutto consigliamo la visione dell'opera sia agli appassionati che ai neofiti, che troveranno nell'opera una validissima serie che merita di essere vista. La serie si basa principalmente sul genere sentimentale, e forse per molti sarà "troppo" da digerire.

Tutta la serie (compresi i film e gli special) sono disponibili sulla piattaforma streaming di Netflix come accennato anche nella parte introduttiva della nostra recensione; chi si vuole cimentare nella visione, non riuscirà ad aspettare per vedere l'episodio successivo, visto che riesce bene nell'interessare lo spettatore.

Dove acquistarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *