Steins;Gate

Da visual novel a serie anime: il concetto di viaggi nel tempo reinterpretati in Steins;Gate!

Terminata

Video Come vederlo Dove acquistarlo

Per la nostra recensione anime della settimana, questa volta andremo a parlare di una serie anime nata inizialmente come visual novel: Steins;Gate!

Dal successo del videogioco oltre a due serie manga, una disegnata da Sarachi Yomi e l'altra serializzata su Monthly Comic Blade, tutte e due pubblicate nel 2009, è stata creato un adattamento animato composto da 24 episodi, prodotto dalla White Fox e trasmesso in Giappone tra il 6 aprile e il 14 settembre 2011.

In Italia la serie è stata concessa in licenza alla Dynit, che l'ha messa in onda su Rai 4 a partire dall'11 settembre 2014. Per quanto riguarda il manga, nel nostro paese quello disegnato da Sarachi Yomi è stato editato dalla J-Pop.

La serie di Steins;Gate è disponibile su diverse piattaforme di streaming: Netflix, VVVVID (che ha aggiunto al suo catalogo anche il midquel: Steins;Gate Zero) e anche Amazon Prime Video!

Sia su VVVVID (link) che su Prime Video (link), è disponibile anche l'OAV: Load Region of Déjà Vu!

Prima di lasciarvi alla trama della serie, vi ricordiamo che sul nostro sito troverete anche le recensioni di:

Il tempo fugge via rapidamente. In questo momento vorrei proprio dire due parole a Einstein: sai Okabe, il tempo si allunga o si accorcia in base a come lo percepiscono le persone. La teoria della relatività è così romantica, ma è anche così triste!

La trama di Steins;Gate

Rintaro Okabe, guidato da una sana curiosità, inventa alcuni "gadget futuristici". Questi oggetti, sono il frutto di piccoli esperimenti che vedono vecchi apparecchi elettronici mischiati tra loro.

Nel piccolo laboratorio, troviamo anche altri membri: Daru e Mayuri,



 che aiutano Okabe durante la creazione dei gadget.

Tra le tante invenzioni, spicca il microonde telefonico, un gadget che consente di mandare messaggi di posta elettronica nel passato e che riesce a modificare gli eventi del passato!

Rintaro, per salvare la vita di una giovane scienziata, decide, di farne un primo uso per fini non banalmente sperimentali. Naturalmente, l'intervento sulla linea temporale ha un effetto inaspettato e, da quel momento, Rintaro è costretto a rincorrere le sue stesse azioni in un’escalation imprevedibile.

Sguardo approfondito

Dopo aver parlato in grandi linee della trama della serie, andiamo a scomporre e ad analizzare più nel dettaglio l'opera: partiamo prima di tutto dalla trama e dalla sua evoluzione! In Steins;Gate già dai primi minuti siamo catapultati in un mondo dove a farlo sempre e comunque da protagonista sono le ipotesi sui viaggi nel tempo.

La cosa curiosa è che i "più anziani" si ricorderanno di John Titor, un utente di diversi forum che tra il 2000 e il 2001 affermava di essere un soldato statunitense reclutato in un progetto governativo di viaggi nel tempo e proveniente dall'anno 2036; ed è anche su questa leggenda metropolitana che ruota la storia della serie.

Nei post dei forum, Titor affermava di essere tornato indietro nel tempo per recuperare un IBM 5100, visto che questo computer aveva delle speciali capacità che non sono state mai rivelate neanche dalla IBM stessa! Da questo, Steins;Gate riesce ad articolare una trama ben studiata, che riesce poco alla volta ad incuriosire lo spettatore.

Oltre agli "attori" principali, nel corso degli episodi ci vengono presentati diversi personaggi, che anche nel loro piccolo riescono attraverso le loro scelte ad aggrovigliare (in modo positivo si intende) ancora di più la storia, che prende strade sempre diverse e un cambiamento all'apparenza di non molto importanza, ha successivamente grandi conseguenze.

Inoltre, ogni personaggio ha un background caratterizzato a dovere, che riesce a inserisci perfettamente nella narrazione.

stein gate anime wallpaper prima serie netflix vvvvid

Come abbiamo già detto nella nostra introduzione, la prima serie di Steins;Gate è composta da un totale di 24 episodi: la prima parte però, per chi non è abituato a questo genere di narrazione, risulterà abbastanza lenta e non è rara quella voglia di lasciare stare tutto e dropparlo.

Consigliamo di non fare questo errore però, visto che dall'episodio 13, la serie prenderà una piega inaspettata e siamo sicuri che non riuscirete più a farne a meno.. ogni fine episodio vi farà dire "Cosa diavolo sta succedendo?! Devo sapere!"

Steins;Gate tocca nel corso della serie diverse tematiche, anche abbastanza profonde come ad esempio l'egoismo dell'essere umano che cerca la propria soddisfazione non curandosi delle conseguenze e di come potrebbe influenzare la vita delle persone ci circondano.

Altra tematica trattata è la continua lotta sulle scelte che possono influenzare in modo o nell'altro la nostra esistenza, come ad esempio scegliere tra l'amicizia di una persona che è stata sempre al nostro fianco oppure l'amore di una persona.

Tutte queste scelte messe insieme, riescono a dare all'opera un aspetto molto più profondo di quanto si possa immaginare.

Cosa ne pensiamo di Steins;Gate

Steins;Gate riesce a reinterpretare i viaggi nel tempo per come li conosciamo! È un'idea talmente semplice che non si capisce come nessuno non ci abbia mai pensato prima!

È anche questa visione dei viaggi nel tempo che riesce a rendere la serie, degna di essere guardata. Come detto anche nel paragrafo precedente, la prima parte per molti risulterà lenta, dove ogni cosa viene raccontata con il proprio tempo ma nella seconda parte tutto cambierà in meglio!

Consigliamo di guardare Steins;Gate soprattutto a quegli utenti che non cercano il classico anime di intrattenimento ma che riesca a dare qualcosa di più profondo.

Dove acquistarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *