Quintessential Quintuplets: opening ricreata a matita

Con una tecnica di disegno è stata ricreata la sigla d'apertura di Gotoubun no Hanayome

Che risultato si ottiene rifacendo una opening della serie Gotoubun no Hanayome (The Quintessential Quintuplets) a matita?

L' utente di YouTube “ PekoPeko (ぺこぺこ) ” ha pubblicato un video che ricrea parte della sequenza di apertura dell'anime con linee realizzate interamente a mano e a matita.

Prima di lasciarti al video in questione, ecco alcune nostre news anime e manga trattare durante la settimana:

Il tipo di animazione utilizzato nel video viene chiamato folioscopio o anche "flip book", dal suo nome in inglese, ed è un libro o un quaderno che contiene una serie di immagini che variano gradualmente da una pagina all'altra, in modo che quando queste vengono mosse rapidamente, le immagini sembrano animarsi simulando il movimento o altri cambiamenti.

In termini di tempo è un lavoro molto dispendioso e deve essere preciso, soprattutto per le leggere modifiche che devono essere apportate tra un'immagine e l'altra, ma il risultato è sempre soddisfacente da vedere.

In questo caso, per realizzare questo spezzone, ci sono volute la bellezza di "sole" 90 ore!



La trama di Quintessential Quintuplets

The Quintessential Quintuplets vede come protagonista uno studente delle superiori con degli ottimi voti ma con un carattere asociale e con una famiglia piena di debiti: Fuutaro Uesugi. 

In una tranquilla giornata di scuola, durante la pausa pranzo conosce una nuova studentessa che si è trasferita da poco nella sua stessa scuola e finisce col litigarci.

Fuutaro intanto riesce a trovare un impiego part-time come insegnate privato, scoprendo che la studentessa a cui dovrà fare da tutor è proprio Ituski Nakano, la stessa ragazza con cui aveva avuto la discussione.

Fuutaro scopre ben presto che a prendere ripetizioni non è solo lei ma anche NinoMikuYotsuba e Ichika: le altre quattro gemelle di Itsuki!

Le cinque sorelle sono in difficoltà con gli studi, ciascuna con un carattere diverso e a suo modo problematico e non necessariamente ben disposte a vedere il giovane studente come il loro tutor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.