Otakunewsworld intervista la Dokusho Edizioni

Nei giorni scorsi abbiamo intervistato la casa editrice Dokusho Edizioni e abbiamo fatto alcune domande incentrate sulle light novel

Dopo una breve pausa, Otakunewsworld ritorna con le sue interviste! Chi abbiamo intervistato questa volta? Una delle case editrici emergenti italiani: la Dokusho Edizioni.

Lo sapevate che la famosa serie anime “Vita da Slime” non è tratta da un manga bensì da una graphic novel?

In quest'intervista chiacchieriamo con Biagio, uno dei fondatori di Dokusho Edizioni, per scoprire insieme di cosa si tratta e di come sia cambiato nei decenni il mondo dell'intrattenimento nipponico. Inoltre parliamo delle loro pubblicazioni e di alcune dritte per gli aspiranti scrittori di light novel.

Dovete sapere che sul sito ufficiale della casa editrice c'è una pagina dedicata a tutti coloro che vogliono proporre la propria idea editoriale.

Vi riportiamo qui di seguito, tutti vari step da seguire presi direttamente dalla pagina dedicata:

Come proporre la propria light novel

Dokusho Edizioni valuta tutte le opere a patto che vengano rispettate le seguenti modalità:

  • l’opera deve poter essere catalogabile come “light novel
  • l’opera deve essere inedita: non auto-pubblicata o non pubblicata presso altri editori
  • la proposta va inviata all’indirizzo: [email protected] (o [email protected]kusho.it)
  • la proposta deve contenere l’intero manoscritto (o un estratto di non meno di 10.000 caratteri spazi inclusi)

Inoltre, se si decide di mandare il proprio progetto, devono essere allegate queste brevi ma importantissime informazioni:

  • Dati anagrafici dell’autore e, possibilmente, una brevissima biografia
  • Titolo dell’opera
  • Sinossi del manoscritto inviato (non più di 1800 caratteri spazi inclusi): riassunto chiaro, immediato, neutrale e oggettivo che mostra tutti gli avvenimenti che risaltano nella trama. Serve a far capire, in pochissimo tempo, cosa andremo a leggere dal prologo alle battute finali
  • Logline: praticamente il riassunto dell’opera in un’unica riga. È fondamentale perché è da questo brevissimo riassunto che spunta fuori tutta l’appetibilità della trama. Esempio SAO: L’eroe viene intrappolato in un videogioco e, se muore, morirà anche nella vita reale
  • Informazioni sui personaggi: una descrizione che comprenda nome, ruolo (ovvero, personaggio principale, secondario e via dicendo) e caratteristiche psico-fisiche (sia positive che negative)
  • Quale emozione volete che provino i lettori una volta letta l’opera?
  • Target atteso (lettore medio che dovrebbe interessarsi all’opera)


Se la light novel è stata pensata per essere composta da più volumi, aggiungere anche:

  • Numero volumi minimi attesi
  • Breve panoramica dell’intera saga (non più di 3000 caratteri spazi inclusi)

Infine, se il lavoro sottoposto è già fornito delle illustrazioni, è preferibile allegarle.

Per trasparenza, dato che Dokusho ha molto a cuore le opere che inviate e sono intenzionati a valutarle e a rispondere ad ogni autore, vi informiamo che ci vorrà un po’ di tempo per ricevere il responso (dai 15 ai 180 giorni circa).

Per qualsiasi informazione vi invitiamo a inviare un messaggio tramite i nostri social o a contattare la casa editrici alla loro email: [email protected] (o [email protected])

Date queste brevi ma intense delucidazioni e prima di lasciarvi alla nostra prima video intervista, vi ricordiamo che sul sito, potete trovare alcuni nostri vecchi articoli, dedicate alle interviste di:

L'intervista completa alla Dokusho Edizioni

Trovate sul nostro canale YouTube l'intervista completa alla Dokusho Edizioni.

A proposito, voi come chiamate la serie del nostro eroe “Rimuru”? Titolo originale, inglese o italiano? Fatecelo sapere nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *