La fiera americana dell’Otakon in difficoltà

L'Otakon si trova in difficoltà dopo l'annullamento della scorsa fiera 2020

Notizie non molto positive per quanto la fiera americana dell'Otakon!

Infatti, il presidente di Otakorp, Brooke Zerrlaut, ha annunciato giovedì in una newsletter che l'organizzazione ha bisogno di donazioni per la prima volta dalla sua nascita. Tutto lo staff che c'è dietro l'Otakon sta iniziando a valutare i piani per la prossima fiera e ha constatato che l'evento potrebbe "potenzialmente chiudersi" in modo permanente.

In questa newsletter viene spiegato che Otakorp, un'organizzazione senza scopo di lucro che viene gestita da alcuni volontari, gestisce la convention dedicata alla cultura asiatica e a causa dell'annullamento dell'Otakon 2020 per gli effetti della pandemia COVID-19, l'organizzazione si trova in una "posizione precaria". Zerrlaut ha poi aggiunto:



Usiamo i proventi di ogni anno per pianificare il prossimo Otakon e assicurarci di sopravvivere fino ad allora. Quindi, senza il reddito di Otakon 2020 e le prime pre-registrazioni che normalmente vedremmo in questo periodo dell'anno, siamo in una posizione molto precaria. In parole povere, nei prossimi mesi dovremo prendere la decisione di continuare a pianificare per Otakon 2021, o potenzialmente chiudere i battenti per sempre.

Nella dichiarazione viene poi aggiunto che tutto il personale dell'Otakukorp rimane fiducioso, visto l'arrivo del vaccino e che sta lavorando con i partner per esplorare le opzioni per riunirsi in sicurezza entro la fine dell'anno.

È comunque confermato che l'Otakon di quest'anno si terrà al Walter E. Washington Convention Center (Washington, DC) dal prossimo 6 all'8 agosto. L'annullato Otakon dell'anno scorso era originariamente previsto dal 31 luglio al 2 agosto presso lo stesso centro congressi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *